Intervista agli SKASSAPUNKA

Due domande....

Il primo febbraio é uscito il nuovo album degli SKASSAPUNKA dal titolo “Rudes Against”, ne abbiamo approfittato per fare due domande al gruppo.

img_2415

 

 

✯Raccontateci che album ci dobbiamo aspettare e perché avete scelto questo titolo

RUDES AGAINST è un album che graffia con la forza del #Punk che ti rimane col levare dello #Ska.
Abbiamo scelto questo titolo perché rappresenta benissimo quello che abbiamo voluto cercare di trasmettere nella musica e nei contenuti, un suono, un mood RUDE contro il sistema capitalista e le sue schifose facce.

✯Pezzo più rappresentativo dell’album?

A livello di contenuti IL PIANTO DELL’ASINO, a livello musicale FIGLI DI TROJAN.

✯In contemporanea uscirà anche il nuovo lavoro dei Los Fastidios, com’ è il vostro rapporto con Enrico e la Band e come mai avete deciso la stessa data?

Il nostro rapporto con Enrico, Elisa (KobRecords) e coi Los Fastidios è ottimo.
La proposta dell’uscita in contemporanea è arrivata da KOB (etichetta discografica di entrambi), ovviamente presa al volo da parte nostra, è un onore uscire lo stesso giorno di una band come loro.

✯A quale album siete più affezionati e qual è il vostro miglior pezzo di sempre?

Mah siamo affezionati a tutti gli album, è scontato dire “RUDES AGAINST” in modo particolare ma perché è il primo di questa formazione. Se la giocano “IL PIANTO DELL’ASINO”, “NOSTRA”, “ECHO” e “OMBRA NERA”

✯L’album é uscito da una settimana e già avete in programma dei concerti in giro per l’Europa sino a dicembre. Raccontateci il vostro concerto migliore e quello più strano.

Non c’è un concerto migliore, diciamo che quello che ricordiamo con più sentimento è quello del 2 Aprile al Moshpit Club, un locale svizzero di Naters, perché è stato il primo della nuova formazione. Il concerto più strano ma bellissimo è quello di Schwabishgmund in Germania ad un festival in città abbiamo suonato per due anni di fila su un camion del centro sociale ESPERANZA.

✯Tutto sommato siete un gruppo giovane , quanto è importante per voi avere un vostro stile e una propria identità?

Siamo un gruppo giovane e sentiamo arrivare l’identità e il nostro stile grazie alla maturazione frutto della crescita e del tanto lavoro che ci mettiamo, questa cosa è fondamentale, una band deve essere viva e noi abbiamo addirittura sovrabbondanza di produzioni nostre, abbiamo messo 16 pezzi nell’album e ne abbiamo scartati 4.

✯Progetti futuri?

Intanto dobbiamo goderci il tour che è cominciato alla grandissima venerdì 3/2 e poi effettivamente abbiamo in mente un paio di progetti anche con KOB SNCF, i Los Fastidios e la nostra intenzione è anche di fare uscire qualcosa legato alla Resistenza, tema che abbiamo, come ben sapete, fortemente a cuore.

img_2413

Due nuovi album per la Kob Records

News

Il primo febbraio usciranno due nuovi album per la Kob Records. Il nuovo della scena ska-punk italiana, gli Skassapunka con “Rudes Against” e i veterani Los Fastidios con “The Sound of Revolution”

Stay Tuned

img_2351

Nuovo Lavoro per i Los Fastidios

News

image

Il 12 Settembre 2015 uscirá il nuovo album dei Los Fastidios “So Rude, So Lovely”….amore e odio, l’eterno contrasto….. quell’amore per le proprie emozioni, per la propria compagna, per la propria musica, per la propria attitudine, per il proprio stile….quell’odio nei confronti della falsità, dell’ipocrisia del doppiogiochista di turno….amore e odio per la propria città, una città che non ti vuole, che non ti ha mai voluto, ma che giorno dopo giorno, anno dopo anno ti riprendi, riconquisti….questi i contenuti dei tre pezzi che aprono il nuovo ep dei Los Fastidios, che esce dopo otto mesi dall’album Let’s do it…. Due i nuovissimi brani “So rude, so Lovely” e “Hey you are”, una ripresa della storica “La nostra città” rivisitata in una nuova chiave ska….Sonorità che vanno dallo ska 2 tone della love song di apertura “So rude, so lovely”, al punkrock con venature melodic hard core della hate song “Hey you are” per poi passare allo ska reggae combat di “La nostra città”…..e poi via con le bonus tracks, la cover con sonorità di clashana memoria “Bella ciao” (ad oggi mai pubblicata su supporto fonografico) e poi le quattro songs “In 1968”, “La mia vita”, “Corri” e “Dirty Old town” riprese da “Let’s do it” ma in una originale versione con l’aggiunta delle tastiere del grande De Veggent (ex RedSka). Da ricordare che in “Corri” spicca anche la partecipazione di mister rude boy Vacca (italian reggae singer)……So rude, so lovely…..so Los Fastidios !!!!

TRACKLIST:
1. SO RUDE, SO LOVELY
2. HEY YOU ARE
3. LA NOSTRA CITTA’ 2.0 (ska version)

Bonus tracks:
4. BELLA CIAO *
5. IN 1968 *
6. LA MIA VITA *
7. CORRI RUDEBOY **
8. DIRTY OLD TOWN *

* (feat. De Veggent @ Keyboards)
** (feat. De Veggent @ Keyboards & Vacca @ vocals)

LOS FASTIDIOS http://www.losfastidios.net
Facebook: Los Fastidios – officialpage
Recorded @ Indie Box Studio (Brescia – Italy)
Produced by Kob Records http://www.kobrecords.org
Powered by Fire and Flames http://www.fireandflames.com
Distributed by Goodfellas

“Il punto di partenza” degli Africa Unite

News

image

É uscito in nuovo album degli a Africa Unite, dopo 5 anni tornano con il loro sound e dimostrano che hanno ancora molto da dire. Dopo l’anteprima “L’Esercito degli occhiali a specchi” il nuovo album,  completamente autoprodotto,  si presenta con 11 tracce é sarà offerto in free download sul loro sito