25 anni dopo torna Zighida degli Statuto

Uscite Discografiche

 

IMG_2448

Da venerdì 31 marzo, è in radio “Qui non c’è il mare”, il nuovo singolo degli Statuto che anticipa “ZIGHIDÀ 25” , album in uscita il prossimo 21 aprile per celebrare il 25° anniversario dalla pubblicazione del disco “Zighidà”.

«“Qui non c’è il mare” – raccontano gli Statuto – è la presentazione ska della nostra città, con un testo ironico scritto nel 1992 che risulta attuale come non mai e che ha subito solo pochi “ritocchi”: gli stadi, ad esempio, rispetto a 25 anni fa sono diventati addirittura 3, ma il primo, il Filadelfia , è per noi quello più importante. Certo…la riflessione rap di Caparezza ci regala una visione più “raffinata” e obiettiva del problema della mancanza del mare a Torino, al punto tale da averci convinti che non è un problema…».

Al brano partecipa anche Caparezza: «Ho accettato volentieri di partecipare al brano “Qui non c’è il mare” degli Statuto – dichiara Caparezza – perché l’album che lo conteneva (Zighidà) lo ascoltavo durante il mio primo anno da emigrante a Milano nella “Casa del giovane studente e del lavoratore” e poi perché i diritti SIAE del testo andranno alla Fondazione Carlo Rossi».

Ad aprile anche lo “ZIGHIDÀ 25 TOUR”, con cui la band porterà il disco in tutta Italia, e a tal proposito se volete contattarli per un concerto dalle vostre parti scrivete a :info@statuto.net

Annunci

Intervista agli SKASSAPUNKA

Due domande....

Il primo febbraio é uscito il nuovo album degli SKASSAPUNKA dal titolo “Rudes Against”, ne abbiamo approfittato per fare due domande al gruppo.

img_2415

 

 

✯Raccontateci che album ci dobbiamo aspettare e perché avete scelto questo titolo

RUDES AGAINST è un album che graffia con la forza del #Punk che ti rimane col levare dello #Ska.
Abbiamo scelto questo titolo perché rappresenta benissimo quello che abbiamo voluto cercare di trasmettere nella musica e nei contenuti, un suono, un mood RUDE contro il sistema capitalista e le sue schifose facce.

✯Pezzo più rappresentativo dell’album?

A livello di contenuti IL PIANTO DELL’ASINO, a livello musicale FIGLI DI TROJAN.

✯In contemporanea uscirà anche il nuovo lavoro dei Los Fastidios, com’ è il vostro rapporto con Enrico e la Band e come mai avete deciso la stessa data?

Il nostro rapporto con Enrico, Elisa (KobRecords) e coi Los Fastidios è ottimo.
La proposta dell’uscita in contemporanea è arrivata da KOB (etichetta discografica di entrambi), ovviamente presa al volo da parte nostra, è un onore uscire lo stesso giorno di una band come loro.

✯A quale album siete più affezionati e qual è il vostro miglior pezzo di sempre?

Mah siamo affezionati a tutti gli album, è scontato dire “RUDES AGAINST” in modo particolare ma perché è il primo di questa formazione. Se la giocano “IL PIANTO DELL’ASINO”, “NOSTRA”, “ECHO” e “OMBRA NERA”

✯L’album é uscito da una settimana e già avete in programma dei concerti in giro per l’Europa sino a dicembre. Raccontateci il vostro concerto migliore e quello più strano.

Non c’è un concerto migliore, diciamo che quello che ricordiamo con più sentimento è quello del 2 Aprile al Moshpit Club, un locale svizzero di Naters, perché è stato il primo della nuova formazione. Il concerto più strano ma bellissimo è quello di Schwabishgmund in Germania ad un festival in città abbiamo suonato per due anni di fila su un camion del centro sociale ESPERANZA.

✯Tutto sommato siete un gruppo giovane , quanto è importante per voi avere un vostro stile e una propria identità?

Siamo un gruppo giovane e sentiamo arrivare l’identità e il nostro stile grazie alla maturazione frutto della crescita e del tanto lavoro che ci mettiamo, questa cosa è fondamentale, una band deve essere viva e noi abbiamo addirittura sovrabbondanza di produzioni nostre, abbiamo messo 16 pezzi nell’album e ne abbiamo scartati 4.

✯Progetti futuri?

Intanto dobbiamo goderci il tour che è cominciato alla grandissima venerdì 3/2 e poi effettivamente abbiamo in mente un paio di progetti anche con KOB SNCF, i Los Fastidios e la nostra intenzione è anche di fare uscire qualcosa legato alla Resistenza, tema che abbiamo, come ben sapete, fortemente a cuore.

img_2413

Circolo Vizioso della Farfalla

Due domande....

image

Abbiamo ascoltato il nuovo album, uscito il 25 Marzo, dei ragazzi del Circolo Vizioso della Farfalla.
Un ottimo album con sonorità ska, reggae e anche punk.
Cerco Casa” è  composto da nove tracce che volano via con piacere dimostrando la maturità di un gruppo navigato. Molti cambi di ritmo, testi interessanti, ma anche una azzeccata cover di “And The Radio Plays” dei vecchi CCCP.
Vista l’occasione abbiamo avuto il piacere di fare qualche domanda al gruppo.

✯Partiamo con una domanda di rito, come mai la scelta di questo nome particolare?

Il nome “ Circolo Vizioso della Farfalla” ci è stato consigliato da uno dei primi brani nati all’interno del gruppo che si chiama “Povera Farfalla”, è un brano che parla di una Farfalla che attratta dai vizi muore in un piatto d’olio. La sensazione è quella di sentirci intrappolati in un Circolo Vizioso che rappresenta questa società sempre più volta all’apparire che all’essere. Tramite la nostra musica cerchiamo di compiere una sorta di metamorfosi mentale che ci tiri fuori da questo cerchio e ci dia la libertà di cui abbiamo bisogno.

✯Presentatevi al pubblico, chi sono i Circolo Vizioso della Farfalla?

Il Circolo Vizioso della Farfalla è una band Molisana ska/reggae formata da sei elementi:

Pietro Mascio: voce e chitarra
Luca Iannone: basso e cori
Fabrizio Celentano: chitarra
Daniele Landi: batteria
Alessio Lalli: tromba e cori
Giuseppe Ferrante: trombone e cori

✯Siete nati nel 2007, raccontateci come nasce il gruppo e come vi siete avvicinati alla musica in levare?

Il Circolo Vizioso della Farfalla nasce nel 2007 dalla necessità di 4 amici di creare una band con brani inediti non legata ad un genere ben preciso. Dopo qualche mese lo stile musicale che stava venendo fuori ci ha spinto ad inserire una sezione fiati e, autorappresentarci con la musica in levare, è stata una conseguenza del tutto naturale.

✯A distanza di 9 anni avete deciso di fare un album,come é nato?

In realtà prima di questo album abbiamo registrato 2 Ep. Il primo di 5 e il secondo di 6 brani inediti, poi c’è stato un lungo periodo di contest e live in giro per l’Italia da cui è venuto fuori “Cerco Casa”. L’album è nato principalmente per far divertire e ballare oltre che pensare, perchè per noi la musica è prima di tutto un mezzo per distrarci dagli impegni e dalle noie quotidiane. Disperatamente cerchiamo un punto fermo, un senso, un equilibrio. Disperatamente cerchiamo stimoli e amori per sublimare il “video allucinante della nostra vita” . Il disco contiene nove tracce, di cui otto brani inediti e una cover dei CCCP.

✯Quali siano le vostre influenze è abbastanza ovvio ascoltando l’album, ma quali sono gli artisti ai quali vi ispirate maggiormente e quali ascoltate con più piacere?

Sicuramente le influenze sono tante visto che ogni componente proviene da stili musicali diversi, dallo ska al rock, dal jazz al cantautorato italiano. Skatalites, Graundation, Ska-p, Capossela, Dalla..

✯Progetti futuri?

Suonare il più possibile per promuovere il nostro lavoro.

Un saluto a tutti, viva lo ska!

 

image

Da oggi “Back on Board”, Bentornati Shandon!

News, Uscite Discografiche

image

A volte il ritorno di qualche gruppo, purtroppo, delude le aspettative, ma questo non é certamente il caso degli Shandon! “Back on Board” segna il loro ritorno dopo 12 anni, con una line Up rinnovata. Un ottimo album con 11 pezzi tra i quali spiccano la coinvolgente “Proud Mary”, cover dei Creedence, “Vuoto” pezzo dal ritmo reggae in collaborazione con Bunna degli Africa Unite, Skate Ska con Vic Ruggiero degli SlackersFerdi dei Bluebeaters e la breve ma tiratissima “Landed”.  Un album che fila liscio anche al primo ascolto e  non dettato dalle mode, insomma Bentornati Shandon!

image

Ecco la tracklist dell’album :

01 Tony Alva

02 Locked Out Of Heaven

03 Heart Attack

04 Skate Ska

05 Proud Mary

06 Vuoto

07 Landed

08 Wrong Note

09 The Miracle

10 Festa

11 Only Love

Potrete goderveli dal vivo nel “Back On Board tour”

16.01.16 – Live Club, Trezzo Sull’adda (MI)

29.01.16 – Karemaski, Arezzo 30.01.16 – Vidia Club, Cesena (FC)

05.02.16 – New Age, Roncade (TV)

12.02.16 – Phenomenon, Fontaneto D’Agogna (NO)

20.02.16 – Freakout Club, Bologna

04.03.16 – Tipografia, Pescara

05.03.16 – Black Out Rock Club, Roma

26.03.16 – K2 Music Place, Vicenza

09.04.16 – Urban, Perugia

 

 

The Uppertones, ecco il primo album

News

Arriva il primo album per The Uppertones dal titolo “Closer to The Bone”. Saranno 12 tracce in cui il trio, composto da Mr-Tbone, Peter Truffa e Count Ferdi, di sicuro non deluderà. L’album sarà presentato il 12 Dicembre, data di uscita,al  “Magazzino sul Po” a Torino

image

Nuovo Lavoro per i Los Fastidios

News

image

Il 12 Settembre 2015 uscirá il nuovo album dei Los Fastidios “So Rude, So Lovely”….amore e odio, l’eterno contrasto….. quell’amore per le proprie emozioni, per la propria compagna, per la propria musica, per la propria attitudine, per il proprio stile….quell’odio nei confronti della falsità, dell’ipocrisia del doppiogiochista di turno….amore e odio per la propria città, una città che non ti vuole, che non ti ha mai voluto, ma che giorno dopo giorno, anno dopo anno ti riprendi, riconquisti….questi i contenuti dei tre pezzi che aprono il nuovo ep dei Los Fastidios, che esce dopo otto mesi dall’album Let’s do it…. Due i nuovissimi brani “So rude, so Lovely” e “Hey you are”, una ripresa della storica “La nostra città” rivisitata in una nuova chiave ska….Sonorità che vanno dallo ska 2 tone della love song di apertura “So rude, so lovely”, al punkrock con venature melodic hard core della hate song “Hey you are” per poi passare allo ska reggae combat di “La nostra città”…..e poi via con le bonus tracks, la cover con sonorità di clashana memoria “Bella ciao” (ad oggi mai pubblicata su supporto fonografico) e poi le quattro songs “In 1968”, “La mia vita”, “Corri” e “Dirty Old town” riprese da “Let’s do it” ma in una originale versione con l’aggiunta delle tastiere del grande De Veggent (ex RedSka). Da ricordare che in “Corri” spicca anche la partecipazione di mister rude boy Vacca (italian reggae singer)……So rude, so lovely…..so Los Fastidios !!!!

TRACKLIST:
1. SO RUDE, SO LOVELY
2. HEY YOU ARE
3. LA NOSTRA CITTA’ 2.0 (ska version)

Bonus tracks:
4. BELLA CIAO *
5. IN 1968 *
6. LA MIA VITA *
7. CORRI RUDEBOY **
8. DIRTY OLD TOWN *

* (feat. De Veggent @ Keyboards)
** (feat. De Veggent @ Keyboards & Vacca @ vocals)

LOS FASTIDIOS http://www.losfastidios.net
Facebook: Los Fastidios – officialpage
Recorded @ Indie Box Studio (Brescia – Italy)
Produced by Kob Records http://www.kobrecords.org
Powered by Fire and Flames http://www.fireandflames.com
Distributed by Goodfellas

Gli album del 2015

Uscite Discografiche

image

Cliccando qui scoprirete le news uscite nel 2015